Cara Giulia, 

in occasione del trentesimo anniversario della scomparsa di Enrico Berlinguer, mercoledì 11 giugno prossimo, alle ore 16.00, nell’area lungo Via San Marco, compresa tra Via delle Botteghe Oscure e Piazza Venezia, avrò l’onore di procedere alla intitolazione toponomastica del Largo dedicato all’intellettuale, al politico lungimirante e al paziente stratega che ricoprì la carica di Segretario Generale del Partito Comunista Italiano per molti anni.

L’Amministrazione Capitolina intende così fortemente rinnovare il suo ricordo nei confronti di un uomo che seppe ispirare la linea politica del partito al dialogo con tutte le grandi forze al governo, approntando un programma che mirava a percorrere nuove strade per favorire il più ampio consenso.

In un momento di grandi contrasti sociali, acuiti peraltro dalla generale grave situazione economica, e di conflittualità, non solo politiche, il nostro comune pensiero va all’uomo dal carisma mite, che con spirito di sacrificio, con passione rivoluzionaria e con tensione morale offrì significative opportunità al dialogo intellettuale e sociale.

Con l’auspicio di vedere accolto questo invito e di poter condividere tale importante momento insieme a Te il prossimo 11 giugno, Ti prego di voler accettare il mio più cordiale saluto.

Prof. Ignazio Marino

lettera giulia-marino 3